info@ilcavallobianco.it
INIZIATIVE DI CITTADINANZA ATTIVA: "TUTTI IN CAMPO PER UNA CITTA' MULTICULTURALE 2005" l'idea di un "laboratorio permanente delle diversitŗ sul territorio" Ť alla base dell'iniziativa che si svolgerŗ a Roma dal 26 maggio al 1 luglio 2005 si svolgerŗ a Roma la Quattordicesima Edizione della manifestazione ďTUTTI IN CAMPO PER UNA CITTņ MULTICULTURALE Ė XIV EDIZIONEĒ, festa di sport, cultura e integrazione sociale. ... -> ... INIZIATIVE DI CITTADINANZA ATTIVA: - UNA CASA FAMIGLIA PER I BAMBINI DI BEGOMEL - vuoi partecipare al progetto per realizzare una casa famiglia per i Bambini di Begomel, a Minsk, Bielorussia, puoi contattarci a info@ilcavallobianco.it, ed inviare il tuo contributo al conto dell'Associazione Il Cavallo Bianco, C/C BANCARIO 23437/11 ABI 3002 CAB 05029 CIN Q. APPUNTAMENTI: Giovedž 23 giugno 2005, ore 21,00 - Happening Teatrale "PINOCCHIO NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE" Oratorio Parrocchia S. Stanislao - Via Rolando Vignali, 15 Roma (Cinecittŗ Est) .... -> ...

ARGOMENTI

[ Home Page ]


..: TUTTI IN CAMPO :..

Cittadinanza Attiva

L'Associazione

Impegno Civile e Impegno Sociale

Progetti

Handicap e Sessualità

IntegrAzione

Cultura

Scripta Manent - Pensieri e Parole

Teatro e dintorni

Sport ed espressività

I Bambini di Begoml

La rete

Rassegna Stampa

Testimonials







LOGIN
REDATTORI









Cooperativa TANDEM

immagine Rivista Animazione Sociale

Logo Caritas

locandina del film - il ronzio delle mosche - di Dario D'Ambrosi


Logo Disabili .com - oltre le barriere
Handicap e Sessualità

LA SESSUALITA' COME MEZZO DI COMUNICAZIONE: "Handicap Psichico e Sessualità, operatori a confronto", Editrice Nuove Frontiere, Collana "Iniziative"

L'opera di Don Guanella per aiutare i disabili psichici a "uscire dal guscio"

La sessualità è una questione che si sviluppa differentemente da persona a persona, che si intreccia con l'ambiente dove si vive e con l'educazione ricevuta.
E' un terreno minato dove si scontrano gli istinti di una persona, con la sua morale, con le sue amicizie con le esperienze di vita.
E questo intreccio di esperienze umane può segnare il proprio rapporto con il mondo.
E' un fenomeno non solo corporeo, quindi, ma anche psichico, la sessualità.
Proprio per questo è molto importante che l'educazione che viene data sappia mantenere un buon equilibrio tra corpo e psiche, tra ragione e sensazione.
Non è certo facile educare armonicamente alle sessualità, facendo in modo che tutti questi elementi interagiscano tra di loro senza forzature o strozzature.
Ed √ɬ® tanto pi√ɬĻ difficile se la persona con cui si ha a che fare √ɬ® un disabile psichico. Una situazione cos√ɬ¨ incerta e sconosciuta che, di solito, si preferisce ignorare.

Ed è proprio in questo punto, nel contrasto tra volontà di educare e la tentazione a ignorare, che si inserisce l'opera guanelliana.
E tutto parte dalla considerazione che "non bisogna reprimere, ma neanche lasciar correre".
La sessualità è, quindi, vista come la fusione della sfera psico-sessuale con la capacità d'amare e la sua educazione come la possibilità di valorizzare tutte le componenti di un individuo.
"Tutta l'educazione consiste nell'incanalare con pazienza ed equilibrio tali forze verso traguardi sempre umani" e, perciò, di insegnare come dirigere questa parte integrante della propria persona, anche e ovviamente della persona disabile psichica, nella vita concreta di tutti i giorni, nei momenti di amicizia, di lavoro, di convivenza e di religiosità.
Don Guanella ha elaborato, all'inizio del secolo, una concezione sistematica in questo settore dell'educazione in cui non perde mai di vista il valore antropologico della sessualità come mezzo per entrare in contatto e in comunicazione con gli altri.
E' questo l'approccio che, ancora oggi, seguono i suoi confratelli, quella "pedagogia del cuore" che ha saputo cogliere tante delle molteplici sfumature di una persona disabile psichica per valorizzarne l'individualità nei confronti degli altri, ma soprattutto di se stessi.

Sito Web: www.disabili.com

top




Sito del progetto Humus
Intervento di Cooperazione Internazionale a favore delle Vittime di CHERNOBYL





www.vita.it - non profit online

IN BACHECA

cartolina di Natale

locandina spettacolo teatrale

locandina spettacolo teatrale

Protocollo d'intesa

PROTOCOLLO D'INTESA
Italia - Bielorussia


La Casa Famiglia

Accoglienza dei bambini di Begoml 27 maggio - 1 luglio 2005

Il progetto "UNA CASA FAMIGLIA" per i bambini di Begoml
C/C BANCARIO 23437/11 - ABI 3002 - CAB 05029 - CIN Q


Logo Fondazione PFIZER il progetto Ť stato realizzato con il contributo della FONDAZIONE PFIZER

Laboratorio Permanente

Laboratorio permanente delle diversitŗ sul territorio

Youth Action for Peace
Logo Pax Christi Roma
Logo Rivista Libera
Logo Rivista Mondialitŗ
Comunitŗ Exodus
Logo Gruppo Fonderia
Logo Comunitŗ di Sant Egidio
Logo L'Isola che non c'era
cartolina di Natale
auguri di Natale 2004
Bandiera della Pace
Logo Anno Europeo dei Disabili 2003

Logo di Cittadinanza ai disabili mentali in povertŗ