info@ilcavallobianco.it
INIZIATIVE DI CITTADINANZA ATTIVA: "TUTTI IN CAMPO PER UNA CITTA' MULTICULTURALE 2005" l'idea di un "laboratorio permanente delle diversitÓ sul territorio" Ŕ alla base dell'iniziativa che si svolgerÓ a Roma dal 26 maggio al 1 luglio 2005 si svolgerÓ a Roma la Quattordicesima Edizione della manifestazione ôTUTTI IN CAMPO PER UNA CITT└ MULTICULTURALE ľ XIV EDIZIONEö, festa di sport, cultura e integrazione sociale. ... -> ... INIZIATIVE DI CITTADINANZA ATTIVA: - UNA CASA FAMIGLIA PER I BAMBINI DI BEGOMEL - vuoi partecipare al progetto per realizzare una casa famiglia per i Bambini di Begomel, a Minsk, Bielorussia, puoi contattarci a info@ilcavallobianco.it, ed inviare il tuo contributo al conto dell'Associazione Il Cavallo Bianco, C/C BANCARIO 23437/11 ABI 3002 CAB 05029 CIN Q. APPUNTAMENTI: Giovedý 23 giugno 2005, ore 21,00 - Happening Teatrale "PINOCCHIO NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE" Oratorio Parrocchia S. Stanislao - Via Rolando Vignali, 15 Roma (CinecittÓ Est) .... -> ...

ARGOMENTI

[ Home Page ]


..: TUTTI IN CAMPO :..

Cittadinanza Attiva

L'Associazione

Impegno Civile e Impegno Sociale

Progetti

Handicap e Sessualità

IntegrAzione

Cultura

Scripta Manent - Pensieri e Parole

Teatro e dintorni

Sport ed espressività

I Bambini di Begoml

La rete

Rassegna Stampa

Testimonials







LOGIN
REDATTORI









Cooperativa TANDEM

immagine Rivista Animazione Sociale

Logo Caritas

locandina del film - il ronzio delle mosche - di Dario D'Ambrosi


Logo Disabili .com - oltre le barriere
Testimonials

DARIO D'AMBROSI

foto di dario D'AmbrosiBiografia di dario D'Ambrosi, inventore del "Teatro Patologico", autore teatrale, regista, attore, amico dell'Associazione Volontari "Il Cavallo Bianco", ti ringraziamo per tutti i giorni passati insieme, a studiare l'animo umano, le emozioni, la gestualità, le interpretazioni, prezioso consigliere e guida delle iniziative teatrali che abbiamo realizzato insieme.

Dario D'Ambrosi nasce a San Giuliano Milanese nel 1958.
Fin da giovanissimo mostra una grande passione per il teatro unita all'interesse per lo studio delle malattie mentali, tanto da farsi internare per tre mesi all'ospedale psichiatrico Paolo Pini di Milano per osservare da vicino il comportamento degli psicopatici.
Da queste due passioni nasce la formula del suo teatro, definito "TEATRO PATOLOGICO " da uno di quei primi critici che si spinge fino allo spazio di Via Ramazzini, a Roma, per assistere ai suoi primi lavori. Gli spettacoli del teatro patologico tendono ad indagare la follia, quella vera dei malati, al fine di ridare, come sostiene D'Ambrosi stesso, "dignità al matto".

Dopo aver messo in scena i primi spettacoli, D'Ambrosi si trasferisce solo diciannovenne a New York dove incontra Ellen Stewart, fondatrice del Caf├â┬Ę La MaMa, che lo fa esordire a teatro con il monologo "Tutti non ci sono", che rester├â┬á in cartellone per mesi. Siamo alla fine degli anni '70 e il Caf├â┬Ę La MaMa rappresenta il laboratorio artistico all'avanguardia per eccellenza, ├â┬Ę il punto d'incontro di artisti quali Robert De Niro, Andy Wharol, Lou Reed, Pina Baush e tanti altri.
Dario D'Ambrosi continua a frequentare assiduamente il teatro, diventandone membro, proponendo vari spettacoli e dirigendo nel '89 il festival di teatro L'altra Italia.

" Tutti non ci sono", "La trota", "I giorni di Antonio", "Il ronzio delle mosche", "Allucinazioni da psicofarmaci", "Cose da pazzi","Il principe della follia" , "Il nulla", "Frustra-azioni", "Un regno per il mio cavallo" ( tratto dal Riccardo III di Shakespare) sono alcuni titoli degli spettacoli più significativi che Dario D'Ambrosi fino ad oggi ha scritto, diretto, interpretato e rappresentato nelle maggiori città italiane, a New York e poi ancora a Boston, Chicago, Cleveland, Los Angeles, Detroit e, in Europa, a Barcellona, Amsterdam, Monaco.
Da qualche anno D'Ambrosi lavora anche come attore per il cinema e la televisione. Nel 1997 ├â┬Ę apparso nel film per la Tv "Don Milani", a fianco di Sergio Castellitto. Era uno dei protagonisti dello sceneggiato televisivo "Racket". Ha poi lavorato a fianco di Anthony Hopkins e Jessica Lange nel film "Titus" di Julie Taymor.
Era Angelo Lupi nel recente "Padre Pio" di Giulio Base, mentre nella "Uno bianca" di Michele Soavi era il commissario Monti.
E' uno dei protagonisti del film "Almost blue" di Alex Infascelli. nel film "Terra di nessuno", di G. Giagni e con Ben Gazzarra, ├â┬Ę Lucigni. Ha poi lavorato nello sceneggiato televisivo di Michele Soavi "Il testimone".

D'Ambrosi ha realizzato la sua prima regia cinematografica, un film prodotto da Gianfranco Piccioli per la Hera International dal titolo "Il ronzio delle mosche", con Greta Scacchi nella parte della protagonista femminile, la dottoressa Natalia.

Sito Web: http://www.ilronziodellemosche.it

top




Sito del progetto Humus
Intervento di Cooperazione Internazionale a favore delle Vittime di CHERNOBYL





www.vita.it - non profit online

IN BACHECA

cartolina di Natale

locandina spettacolo teatrale

locandina spettacolo teatrale

Protocollo d'intesa

PROTOCOLLO D'INTESA
Italia - Bielorussia


La Casa Famiglia

Accoglienza dei bambini di Begoml 27 maggio - 1 luglio 2005

Il progetto "UNA CASA FAMIGLIA" per i bambini di Begoml
C/C BANCARIO 23437/11 - ABI 3002 - CAB 05029 - CIN Q


Logo Fondazione PFIZER il progetto Ŕ stato realizzato con il contributo della FONDAZIONE PFIZER

Laboratorio Permanente

Laboratorio permanente delle diversitÓ sul territorio

Youth Action for Peace
Logo Pax Christi Roma
Logo Rivista Libera
Logo Rivista MondialitÓ
ComunitÓ Exodus
Logo Gruppo Fonderia
Logo ComunitÓ di Sant Egidio
Logo L'Isola che non c'era
cartolina di Natale
auguri di Natale 2004
Bandiera della Pace
Logo Anno Europeo dei Disabili 2003

Logo di Cittadinanza ai disabili mentali in povertÓ