info@ilcavallobianco.it
INIZIATIVE DI CITTADINANZA ATTIVA: "TUTTI IN CAMPO PER UNA CITTA' MULTICULTURALE 2005" l'idea di un "laboratorio permanente delle diversitŗ sul territorio" Ť alla base dell'iniziativa che si svolgerŗ a Roma dal 26 maggio al 1 luglio 2005 si svolgerŗ a Roma la Quattordicesima Edizione della manifestazione ďTUTTI IN CAMPO PER UNA CITTņ MULTICULTURALE Ė XIV EDIZIONEĒ, festa di sport, cultura e integrazione sociale. ... -> ... INIZIATIVE DI CITTADINANZA ATTIVA: - UNA CASA FAMIGLIA PER I BAMBINI DI BEGOMEL - vuoi partecipare al progetto per realizzare una casa famiglia per i Bambini di Begomel, a Minsk, Bielorussia, puoi contattarci a info@ilcavallobianco.it, ed inviare il tuo contributo al conto dell'Associazione Il Cavallo Bianco, C/C BANCARIO 23437/11 ABI 3002 CAB 05029 CIN Q. APPUNTAMENTI: Giovedž 23 giugno 2005, ore 21,00 - Happening Teatrale "PINOCCHIO NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE" Oratorio Parrocchia S. Stanislao - Via Rolando Vignali, 15 Roma (Cinecittŗ Est) .... -> ...

ARGOMENTI

[ Home Page ]


..: TUTTI IN CAMPO :..

Cittadinanza Attiva

L'Associazione

Impegno Civile e Impegno Sociale

Progetti

Handicap e Sessualità

IntegrAzione

Cultura

Scripta Manent - Pensieri e Parole

Teatro e dintorni

Sport ed espressività

I Bambini di Begoml

La rete

Rassegna Stampa

Testimonials







LOGIN
REDATTORI









Cooperativa TANDEM

immagine Rivista Animazione Sociale

Logo Caritas

locandina del film - il ronzio delle mosche - di Dario D'Ambrosi


Logo Disabili .com - oltre le barriere
Sport ed espressività

CAVALLO BIANCO IN AIUTO AI DISABILI
Al De Rossi manifestazione di musica e sport

"UN GRADINO sopra l'amore c'è la giustizia, lo ha detto Paolo VI, e rende bene l'idea di ciò che deve essere volontariato". A parlare è Giovanni Sansone, socio fondatore del Cavallo Bianco, l'associazione che ieri ha promosso, insieme alla Polisportiva De Rossi, una giornata di musica, giochi e sport in nome di "Una città multiculturale".

"UN GRADINO sopra l'amore c'è la giustizia, lo ha detto Paolo VI, e rende bene l'idea di ciò che deve essere volontariato". A parlare è Giovanni Sansone, socio fondatore del Cavallo Bianco, l'associazione che ieri ha promosso, insieme alla Polisportiva De Rossi, una giornata di musica, giochi e sport in nome di "Una città multiculturale".
Cavallo Bianco (tel. 7826452), nata nell'88 e che conta oggi 35 soci e un centinaio di collaboratori disabili e non, favorisce l'integrazione sociale di inserimento scolastico e lavorativo degli handicappati mentali.
"Un laboratorio permanente di diversità" come viene definito, che pure operando nella IX Circoscrizione mantiene stretti contatti con il consorzio delle cooperative integrate e con la Caritas Diocesana. "La nostra convinzione - continua Giovanni - è che la diversità non sia motivo di separazione ma di con-divisione e di arricchimento al di là delle differenze "culturali". Perchè di cultura si tratta e non di "diversità". Cultura intesa come esperienza del proprio corpo e quindi della realtà. L'importante è abbattere la mentalità che il diverso da noi sia necessariamente un inferiore da tenere lontano. Da questo nasce l'esperienza che vede il disabile non come oggetto di assistenza, ma esso stesso soggetto propositivo e attivo.
"C'è molto lavoro da fare nella società civile - conclude Sansone - è facile fare convegni e dibattiti sugli emarginati ma pochi ancora sono quelli disposti ad ascoltare i loro discorsi". Volontari motivati, disposti a compromettersi sul serio, preparati professionalmente e psicologicamente "anche perchè - aggiunge Giovanni - in un lavoro così cadi mille volte al giorno ma devi essere in grado di rialzarti".
Da anni Cavallo Bianco collabora con la Polisportiva De Rossi "l'unica in tutta la regione - spiega il presidente Vincenzo Valleri - ad avere attivato dall'85 una sezione sportiva per i disabili". Calcio, nuoto, atletica leggera sono le specialit√ɬ† a cui partecipano 54 atleti allenati da dieci tecnici. La squadra SOI (Special Olimpic Italiani) De Rossi si √ɬ® appena qualificata vice campione d'Italia ai recenti, quanto ignorati, campionati di Montecatini. Lo sport come veicolo fondamentale di socializzazione e terapia psicomotoria. Ma anche primo passo per vincere la mentalit√ɬ† della "vergogna e della colpa" che presenta l'handicappato come un tab√ɬĻ da nascondere fra le quattro mura domestiche.
Una giornata dunque per incontrarsi e conoscersi senza pregiudizi e barriere che, come ripete monsignor Di Liegro, direttore della Caritas Diocesana intervenuto nel pomeriggio "solo attraverso la relazione con gli altri si realizza l'essere umano".

FRANCESCA CERSOSIMO
IL TEMPO, 21 giugno 1993

top




Sito del progetto Humus
Intervento di Cooperazione Internazionale a favore delle Vittime di CHERNOBYL





www.vita.it - non profit online

IN BACHECA

cartolina di Natale

locandina spettacolo teatrale

locandina spettacolo teatrale

Protocollo d'intesa

PROTOCOLLO D'INTESA
Italia - Bielorussia


La Casa Famiglia

Accoglienza dei bambini di Begoml 27 maggio - 1 luglio 2005

Il progetto "UNA CASA FAMIGLIA" per i bambini di Begoml
C/C BANCARIO 23437/11 - ABI 3002 - CAB 05029 - CIN Q


Logo Fondazione PFIZER il progetto Ť stato realizzato con il contributo della FONDAZIONE PFIZER

Laboratorio Permanente

Laboratorio permanente delle diversitŗ sul territorio

Youth Action for Peace
Logo Pax Christi Roma
Logo Rivista Libera
Logo Rivista Mondialitŗ
Comunitŗ Exodus
Logo Gruppo Fonderia
Logo Comunitŗ di Sant Egidio
Logo L'Isola che non c'era
cartolina di Natale
auguri di Natale 2004
Bandiera della Pace
Logo Anno Europeo dei Disabili 2003

Logo di Cittadinanza ai disabili mentali in povertŗ