info@ilcavallobianco.it
INIZIATIVE DI CITTADINANZA ATTIVA: "TUTTI IN CAMPO PER UNA CITTA' MULTICULTURALE 2005" l'idea di un "laboratorio permanente delle diversitÓ sul territorio" Ŕ alla base dell'iniziativa che si svolgerÓ a Roma dal 26 maggio al 1 luglio 2005 si svolgerÓ a Roma la Quattordicesima Edizione della manifestazione ôTUTTI IN CAMPO PER UNA CITT└ MULTICULTURALE ľ XIV EDIZIONEö, festa di sport, cultura e integrazione sociale. ... -> ... INIZIATIVE DI CITTADINANZA ATTIVA: - UNA CASA FAMIGLIA PER I BAMBINI DI BEGOMEL - vuoi partecipare al progetto per realizzare una casa famiglia per i Bambini di Begomel, a Minsk, Bielorussia, puoi contattarci a info@ilcavallobianco.it, ed inviare il tuo contributo al conto dell'Associazione Il Cavallo Bianco, C/C BANCARIO 23437/11 ABI 3002 CAB 05029 CIN Q. APPUNTAMENTI: Giovedý 23 giugno 2005, ore 21,00 - Happening Teatrale "PINOCCHIO NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE" Oratorio Parrocchia S. Stanislao - Via Rolando Vignali, 15 Roma (CinecittÓ Est) .... -> ...

ARGOMENTI

[ Home Page ]


..: TUTTI IN CAMPO :..

Cittadinanza Attiva

L'Associazione

Impegno Civile e Impegno Sociale

Progetti

Handicap e Sessualità

IntegrAzione

Cultura

Scripta Manent - Pensieri e Parole

Teatro e dintorni

Sport ed espressività

I Bambini di Begoml

La rete

Rassegna Stampa

Testimonials







LOGIN
REDATTORI









Cooperativa TANDEM

immagine Rivista Animazione Sociale

Logo Caritas

locandina del film - il ronzio delle mosche - di Dario D'Ambrosi


Logo Disabili .com - oltre le barriere
Scripta Manent - Pensieri e Parole

La fantastoria di Emiliano Bilardi: "Il Castello Magico"

Il nostro amico Emiliano Bilardi ha prodotto questo breve racconto di fantasia, con personaggi dai poteri straordinari, una storia accattivante, che va letta di un fiato, fino alla fine.

Il Castello Magico

Personaggi: Caterino, Banner, dukan, Jerry.

C'era una volta un castello che vivevano Caterino, Banner, Dukan, Jerry, Caterino era alto 1,58 aveva i capelli marroni, Banner era alto 1,68 aveva i capelli viola, Dukan aveva i capelli violacei era alto 1,78 Jerry era alto 1,80 aveva i capelli dipinti di bianco.
Caterino lavorava alle ferrovie, Banner lavorava alla tintoria, Dukan faceva il tassista e Jerry lavorava al cinema. Vivevano tutti quattro insieme e un giorno viene la principessa delle tenebre che faceva le magie di riparare le cose, quello che guadagnava di più e Jerry che lavorava al cinema che aiutava alle persone che vivevano insieme.
D'estate andavano a fare la vacanza in hotel, questo hotel era particolare aveva i lampadari di color giallo-rosso che cuocevano i cibi e anche le riscaldavano, c'erano molte stanze di lusso. Il padrone dell'hotel era molto ricco e serviva colazione, pranzo e cena, di notte l'hotel era protetto dai cani che difendevano l'albergo i cani erano di corazza con le punte, se si avvicinava il ladro e tentava di uccidere il cane le punte sparava veleno.
Caterino, Banner, Dukan, Jerry la mattina andavano a fare una passeggiata nel bosco, il bosco c'era gli animali e la natura, incontrarono il fiore magico che trasformava in qualsiasi cosa, loro stavano attenti e se c'era pericolo scappavano. Nel bosco c'era lactusus che era un animale armato di fucile a x-23 che distruggeva ogni cosa e infine c'era più in là il mare che c'era la piovra che stritolava tutti.
Scherry era una donna cattiva che dava fuoco alla città che vuole uccidere i cittadini, la piovra invece stritolava le persone, l'eroe era Cabaldo che difendeva le persone deboli. Il suo peggior nemico era la piovra, Cabaldo lottava contro le persone cattive che volevano uccidere le persone.
Un giorno incontrò Caterino e gli chiede se ha visto Lalla che era la sua compagnia aveva gli stessi poteri, lui gli rispose di non averla vista, ma la piovra esce dall'acqua e attaccava le persone, le persone avevano paura e chiamavano Cabaldo e lottava con la piovra. La piovra lo tenta di stritolarlo ma Cabaldo resiste e gli tagliò il tentacolo, la piovra si ritirò.
Caterino, Banner, Dukan, Jerry si rilassarono per la vacanza e si divertivano e all'ora di pranzo tornavano all'albergo e pranzarono, dopo pranzo si riposavano e stavano in albergo fino all'ora di cena e cenavano e verso notte andavano in stanza a dormire. I cani facevano la guardia per non fare entrare nessuno, non si sapeva mai chi entrasse.
Un'automobile voleva informazioni e suonava il campanello, i cani abbaiavano e il padrone scese per vedere cosa sta succedendo, il padrone gli diceva ai cani di stare buoni e un'automobile che voleva sapere informazioni. L'automobile chiedeva dov'era un albergo più vicino e gli risponde che era da cento kilometri da qui.
Un giorno si mette a piovere tuonava anche, le persone andavano a riparasi a un luogo chiuso, continuava a piovere e grandinava, c'era il temporale e iniziava a fare freddo, infine veniva scali bus che sputava il fuoco e con i suoi poteri faceva qualsiasi cosa: con le bolle al plasma trasformava le persone in neonati e con il laser faceva distruzione aveva un sacco di poteri le persone avevano paura e scappavano.
Scali bus diceva: "niente mi ferma io sono il più forte", Cabaldo andava a vedere che stava succedendo e allora viene a sapere che scali bus aveva i poteri che faceva qualsiasi cosa che serviva aiuto.
Cabaldo vede scali bus che sta distruggendo le cose e entra in azione, scali bus spar├â┬▓ il laser e Cabaldo lo evit├â┬▓. Cabaldo con i suoi poteri distrugge scali bus e lo mette in scatola e la citt├â┬á ├â┬Ę salva.
Arrivò piano piano l'inverno e Caterino, Banner, Dukan, Jerry andavano al castello, a natale festeggiarono con le famiglie, mangiavano le fettuccine con l'arrosto con patate arrosto. Nevicò abbondante e si stava bene, c'erano i riscaldamenti.
Avevano la macchina che aveva le ali che girava il mondo, scherry che era cattiva dava fuoco alla città, Cabaldo andava a vedere cosa stava succedendo che Scherry stava dando fuoco alla città.
Scherry quando incontr├â┬▓ Cabaldo gli chiede che voleva e Cabaldo gli rispose che gli impediva di distruggere le cose e di uccidere le persone. Cabaldo non si spavent├â┬▓ e non aveva paura Scherry chiam├â┬▓ la piovra per farsi aiutare per distruggere Cabaldo e fu una lotta, Cabaldo era in difficolt├â┬á ma non si arrese, Scherry vuole distruggere Cabaldo per conquistare la citt├â┬á arriv├â┬▓ Lalla e vede che Scherry e la piovra lo annientarono e Lalla aiut├â┬▓ Cabaldo; scherry sput├â┬▓ il fuoco addosso a Lalla ma non muore, con il potere del cerchio blu ├â┬Ę verde gli fece malissimo la piovra la prendeva e la cercava di stritolarla ma Lalla emette elettricit├â┬á a 2000-3000 volt, e la piovra mor├â┬Č. Scherry si ritir├â┬▓ e gli dice a Cabaldo e Lalla che non finiva qui. Le persone della citt├â┬á erano contente che Cabaldo e Lalla hanno ucciso e sconfitto la piovra e Scherry, la citt├â┬á era tranquilla e la principessa e il principe si sposarono alla chiesa, la principessa si chiamava banny e il principe si chiamava bucci. Nel giorno del matrimonio invitarono i loro familiari e gli amici anche Cabaldo e Lalla, andavano al ristorante a mangiare le cose buone e fecero il viaggio di nozze.
Nel ristorante cantavano e ballarono e ricevono tanti regali. Il giorno dopo Caterino si compr├â┬▓ il giornale per informarsi che succedeva nel mondo che Lalla aveva ucciso la piovra e sconfitto scherry e si ├â┬Ę ritirata. Dukan fa il tassista e porta le persone ai posti, il semaforo ferm├â┬▓ dukan e gli dice che qui in strada c'era un incidente e che doveva fare l'altra strada.
Nel week end le persone andavano in montagna sulla neve e lasca che aveva i magici organizzò le attività, faceva la magia di fare arrivare il pullman per caricare le valigie e partirono subito, sulla neve ci andavano Caterino, Banner, Dukan, Jerry, si prepararono le valigie, saliti sul pullman partirono alle14.30 e arrivarono in montagna verso le 18.30 e andavano in albergo, prendevano la chiave e si sistemavano nelle stanze, le chiavi sono magiche che chiudevano le porte. In albergo c'erano 200 persone lasca era la guida del gruppo.
La mattina la colazione la preparava le stufe riscaldavano il latte servivano i biscotti, le persone facevano la colazione e andavano alcuni a sciare e alcuni a ciaspolare. Il tempo era brutto tempo e faceva freddo, la gita era dalle 09.30 fino alle 13.00, c'era la tempesta alle 12.30 c'era un grande pupazzo di neve che congelava con un soffio, quando una persona passava il pupazzo di neve soffiava e congelava la persona. Le persone si allontanavano e Lasca lo sciolse con il fuoco.
La gita non durò tanto c'era tanta bufera di neve e non si vedeva niente, tornarono indietro e alcuni erano vivi e altri dispersi, con la tempesta si formarono doclus che era ghiaccio sparò ghiaccio e ghiacciava le persone e le persone scappavano. Riappariva sherry che aveva il fuoco, Lasca cercava le persone disperse, quando le persone tornarono in albergo c'enerano poche e la persona domandò dov'erano le persone che facevano la gita e le persone non lo sapevano.
I lampadari andarono a cercare le persone disperse, sherry andava in albergo che sputava il fuoco e bruciava l'albergo allora arrivò Lalla, che difendeva le persone spense anche il fuoco, scherry cercò di uccidere Lasca poi le persone, fu una lotta Lasca resiste ogni attacco e non si arrese, Lalla aveva i poteri e con la palla blu sparava contro sherry con la palla blu la sconfigge e le persone erano contente.
Caterino, Dukan. Banner, Jerry erano contenti pure loro cos├â┬Ę la citt├â┬á era salva.
Fine della storia.

Emiliano Bilardi

top




Sito del progetto Humus
Intervento di Cooperazione Internazionale a favore delle Vittime di CHERNOBYL





www.vita.it - non profit online

IN BACHECA

cartolina di Natale

locandina spettacolo teatrale

locandina spettacolo teatrale

Protocollo d'intesa

PROTOCOLLO D'INTESA
Italia - Bielorussia


La Casa Famiglia

Accoglienza dei bambini di Begoml 27 maggio - 1 luglio 2005

Il progetto "UNA CASA FAMIGLIA" per i bambini di Begoml
C/C BANCARIO 23437/11 - ABI 3002 - CAB 05029 - CIN Q


Logo Fondazione PFIZER il progetto Ŕ stato realizzato con il contributo della FONDAZIONE PFIZER

Laboratorio Permanente

Laboratorio permanente delle diversitÓ sul territorio

Youth Action for Peace
Logo Pax Christi Roma
Logo Rivista Libera
Logo Rivista MondialitÓ
ComunitÓ Exodus
Logo Gruppo Fonderia
Logo ComunitÓ di Sant Egidio
Logo L'Isola che non c'era
cartolina di Natale
auguri di Natale 2004
Bandiera della Pace
Logo Anno Europeo dei Disabili 2003

Logo di Cittadinanza ai disabili mentali in povertÓ