info@ilcavallobianco.it
INIZIATIVE DI CITTADINANZA ATTIVA: "TUTTI IN CAMPO PER UNA CITTA' MULTICULTURALE 2005" l'idea di un "laboratorio permanente delle diversitÓ sul territorio" Ŕ alla base dell'iniziativa che si svolgerÓ a Roma dal 26 maggio al 1 luglio 2005 si svolgerÓ a Roma la Quattordicesima Edizione della manifestazione ôTUTTI IN CAMPO PER UNA CITT└ MULTICULTURALE ľ XIV EDIZIONEö, festa di sport, cultura e integrazione sociale. ... -> ... INIZIATIVE DI CITTADINANZA ATTIVA: - UNA CASA FAMIGLIA PER I BAMBINI DI BEGOMEL - vuoi partecipare al progetto per realizzare una casa famiglia per i Bambini di Begomel, a Minsk, Bielorussia, puoi contattarci a info@ilcavallobianco.it, ed inviare il tuo contributo al conto dell'Associazione Il Cavallo Bianco, C/C BANCARIO 23437/11 ABI 3002 CAB 05029 CIN Q. APPUNTAMENTI: Giovedý 23 giugno 2005, ore 21,00 - Happening Teatrale "PINOCCHIO NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE" Oratorio Parrocchia S. Stanislao - Via Rolando Vignali, 15 Roma (CinecittÓ Est) .... -> ...

ARGOMENTI

[ Home Page ]


..: TUTTI IN CAMPO :..

Cittadinanza Attiva

L'Associazione

Impegno Civile e Impegno Sociale

Progetti

Handicap e Sessualità

IntegrAzione

Cultura

Scripta Manent - Pensieri e Parole

Teatro e dintorni

Sport ed espressività

I Bambini di Begoml

La rete

Rassegna Stampa

Testimonials







LOGIN
REDATTORI









Cooperativa TANDEM

immagine Rivista Animazione Sociale

Logo Caritas

locandina del film - il ronzio delle mosche - di Dario D'Ambrosi


Logo Disabili .com - oltre le barriere

Dall'Orfanotrofio al "MANICOMIO"
il futuro dei bambini di BEGOML



Il dopo-Begoml ´┐Ż duro per molti ragazzi, che, probabilmente, avrebbero bisogno di un distacco meno drastico e pi´┐Ż lento. ´┐Ż nata, quindi, la necessit´┐Ż di approntare dei percorsi e delle iniziative, per favorire gradualmente la piena e consapevole integrazione lavorativa e sociale dei ragazzi di

Begoml, fino al raggiungimento dell´┐Żautonomia personale ed all´┐Żacquisizione di uno status adeguato. La situazione ´┐Ż molto difficile, basti pensare che ogni anno un consistente numero dei bambini oligofrenici di Begoml viene sottoposto a visita di controllo da parte della Autorit´┐Ż sanitarie bielorusse e che una parte di essi viene trasferito in istituzioni totali, in cui ´┐Ż probabile la reclusione a vita.

L´┐Żesperienza di oltre dieci dell´┐ŻAssociazione Volontari ´┐ŻIl Cavallo Bianco´┐Ż e di oltre venti anni di molti soci nel settore dell´┐Żhandicap, dell´┐Żintervento sociale e della riabilitazione di persone con gravi disabilit´┐Ż ci porta ad affermare che la valutazione socio-sanitaria operata in Bielorussia aderisce a standard di esclusione sociale e non tiene conto, come avviene in Italia da circa trenta anni, delle residue capacit´┐Ż del singolo soggetto disabile. In tal modo, come avviene anche in altri paesi europei, viene rafforzata la logica della istituzionalizzazione totale dell´┐Żindividuo fin dalla pi´┐Ż tenera et´┐Ż, senza lavorare per lo sviluppo dell´┐Żintegrazione sociale di chi ha maggiori difficolt´┐Ż.

Per questo motivo, l´┐ŻAssociazione Volontari ´┐ŻIl Cavallo Bianco´┐Ż ha promosso una serie di iniziative di ospitalit´┐Ż di gruppi di bambini bielorussi dell´┐ŻInternato di Begoml, finalizzate alla promozione delle potenzialit´┐Ż dei singoli ed all´┐Żaffermazione del diritto all´┐Żintegrazione in societ´┐Ż di ciascun individuo.

Ci sembra opportuno, prima ancora di approntare una eventuale battaglia sulla deistituzionalizzazione, provare ad approntare strumenti e a trasferire buone prassi, che evitino ulteriori internamenti dei bambini oligofrenici in ospedali a vita. La medesima attivit´┐Ż con lo stesso gruppo ´┐Ż stata svolta, con enormi difficolt´┐Ż logistiche ed economiche, gi´┐Ż nel periodo Maggio/Giugno 2002. I risultati inattesi conseguiti rispetto ai percorsi riabilitativi dei bambini bielorussi, le aspettative suscitate nella direzione dell'Orfanotrofio e il coinvolgimento manifestato dalla popolazione del territorio parrocchiale coinvolto hanno portato alla decisione di reiterare l'iniziativa.

L'esperienza di circa otto anni con gli Orfanotrofi bielorussi ci conforta nell'affermare che le Autorit´┐Ż bielorusse tendono a rimandare decisioni drastiche e definitive (quale, ad esempio, l'internamento psichiatrico a vita di bambini di 8/10 anni), l´┐Ż dove dall'Italia viene manifestato un interesse ed un'attenzione adeguati.


PROGETTO
CASA FAMIGLIA

foto di Pinocchio - spettacolo teatrale


Il progetto "CASA FAMIGLIA" per i bambini di Begoml
C/C BANCARIO 23437/11 - ABI 3002 - CAB 05029


Accoglienza dei bambini di Begoml 26 maggio - 27 giugno 2003

Un'Azione Umanitaria - Analisi e Statistiche

La storia dell'Internato di Begoml - Minsk - zona Chernobyl -Bielorussia

Dall'Orfanotrofio al "Manicomio"

DifficoltÓ di INTEGRAZIONE lavorativa e sociale"

PROGETTO "PINOCCHIO - Casa delle arti e dei mestieri per adolescenti con disabilit psichica"

PROGETTO: "Laboratorio permanente delle diversitÓ sul territorio"


Bandiera della Pace

Logo Anno Europeo dei Disabili 2003
Youth Action for Peace
Logo Rivista Libera
Logo Rivista MondialitÓ
ComunitÓ Exodus
Logo Gruppo Fonderia