info@ilcavallobianco.it
INIZIATIVE DI CITTADINANZA ATTIVA: "TUTTI IN CAMPO PER UNA CITTA' MULTICULTURALE 2005" l'idea di un "laboratorio permanente delle diversitÓ sul territorio" Ŕ alla base dell'iniziativa che si svolgerÓ a Roma dal 26 maggio al 1 luglio 2005 si svolgerÓ a Roma la Quattordicesima Edizione della manifestazione ôTUTTI IN CAMPO PER UNA CITT└ MULTICULTURALE ľ XIV EDIZIONEö, festa di sport, cultura e integrazione sociale. ... -> ... INIZIATIVE DI CITTADINANZA ATTIVA: - UNA CASA FAMIGLIA PER I BAMBINI DI BEGOMEL - vuoi partecipare al progetto per realizzare una casa famiglia per i Bambini di Begomel, a Minsk, Bielorussia, puoi contattarci a info@ilcavallobianco.it, ed inviare il tuo contributo al conto dell'Associazione Il Cavallo Bianco, C/C BANCARIO 23437/11 ABI 3002 CAB 05029 CIN Q. APPUNTAMENTI: Giovedý 23 giugno 2005, ore 21,00 - Happening Teatrale "PINOCCHIO NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE" Oratorio Parrocchia S. Stanislao - Via Rolando Vignali, 15 Roma (CinecittÓ Est) .... -> ...

ARGOMENTI

[ Home Page ]


..: TUTTI IN CAMPO :..

Cittadinanza Attiva

L'Associazione

Impegno Civile e Impegno Sociale

Progetti

Handicap e Sessualità

IntegrAzione

Cultura

Scripta Manent - Pensieri e Parole

Teatro e dintorni

Sport ed espressività

I Bambini di Begoml

La rete

Rassegna Stampa

Testimonials







LOGIN
REDATTORI









Cooperativa TANDEM

immagine Rivista Animazione Sociale

Logo Caritas

locandina del film - il ronzio delle mosche - di Dario D'Ambrosi


Logo Disabili .com - oltre le barriere

UN'AZIONE UMANITARIA - ANALISI DI UN PROBLEMA

L'ITALIA OSPITA 25.000 BAMBINI OGNI ANNO



L'Italia ospita ogni anno 25.000 bambini bielorussi nell'ambito di una importante azione di prevenzione sanitaria da eventuali malattie derivanti dal vivere in aree contaminate dalla radioattivit´┐Ż conseguente all'incidente nucleare di Chernobyl. L'azione umanitaria, che vede impegnate le famiglie italiane e numerose strutture di volontariato, si configura oggi come una opportunit´┐Ż di sviluppo socio-economico sia per l'Italia sia per la Bielorussia.

Le statistiche bielorusse ci rammentano che ad oggi sono circa 30.000 i bambini dichiarati "orfani sociali", e di questi, circa 29.100 hanno problemi fisici e mentali. Questi bambini hanno bisogno di essere costantemente seguiti, hanno bisogno di correzione riabilitativa, medico sociale, psicologica educativa per dargli una possibilit´┐Ż d'inserimento nella societ´┐Ż. Nella Repubblica Bielorussa, attualmente esistono 77 scuole internato per 12.120 bambini e 12 internati speciali per bambini dichiarati "orfani sociali", e a questo tipo di Internato che corrisponde la scuola di Begoml, obiettivo principale del progetto "PINOCCHIO". Attualmente in questo Istituto sono ospitati 153 bambini dai 6 ai 17 anni, di cui la quasi totalit´┐Ż di essi ha gravi handicap psichici, problemi di comunicazione e carenze fisiche da scarsa alimentazione, ma allo stesso tempo ha un disperato bisogno d'attenzione ed affetto che, ha ricevuto da 4 a 10 volte di meno di un bambino vissuto in una famiglia "normale". Questi bambini crescono con una povert´┐Ż emozionale, sono freddi negli affetti e aggressivi con i propri simili: superare questo problema ´┐Ż una delle missioni di Begoml.

Un aiuto alla risoluzione di questo problema ´┐Ż dato dai viaggi fatti da questi bambini da 8 anni a questa parte. Si ´┐Ż riscontrato che il vivere in famiglie che gli vogliono bene li aiuta a confermarsi psicologicamente, ad avere pi´┐Ż fiducia e sicurezza in se stessi e tutto ci´┐Ż ´┐Ż alla base della formazione di una persona completa. Vivere in famiglie italiane copre la mancanza d'affetto che ´┐Ż alla base dei loro problemi, l'istruzione, l'affetto, l'amicizia, la fiducia nei propri simili compensa l'isolamento della societ´┐Ż e favorisce la conferma dei propri diritti di cittadino, i bambini hanno esempi da seguire, acquisiscono regole di comportamento nella societ´┐Ż, non ´┐Ż esagerato affermare che molti bambini hanno trovato una vera famiglia.

Inoltre, ´┐Ż stato appurato che, soggiorni regolari di questi bambini in Italia aiutano la risoluzione dei problemi di salute legati al disastro di Chernobyl. I bambini tornano all'Internato rinvigoriti nella salute, le malattie sono diminuite negli ultimi 4/5 anni, l'epidemia d'influenza e raffreddore sono calate al tal punto che i bimbi dell'internato si ammalano meno frequentemente di quelli che vivono in famiglia nel villaggio.




PROGETTO
CASA FAMIGLIA

foto di Pinocchio - spettacolo teatrale


Il progetto "CASA FAMIGLIA" per i bambini di Begoml
C/C BANCARIO 23437/11 - ABI 3002 - CAB 05029


Accoglienza dei bambini di Begoml 26 maggio - 27 giugno 2003

Un'Azione Umanitaria - Analisi e Statistiche

La storia dell'Internato di Begoml - Minsk - zona Chernobyl -Bielorussia

Dall'Orfanotrofio al "Manicomio"

DifficoltÓ di INTEGRAZIONE lavorativa e sociale"

PROGETTO "PINOCCHIO - Casa delle arti e dei mestieri per adolescenti con disabilit psichica"

PROGETTO: "Laboratorio permanente delle diversitÓ sul territorio"


Bandiera della Pace

Logo Anno Europeo dei Disabili 2003
Youth Action for Peace
Logo Rivista Libera
Logo Rivista MondialitÓ
ComunitÓ Exodus
Logo Gruppo Fonderia