info@ilcavallobianco.it
INIZIATIVE DI CITTADINANZA ATTIVA: "TUTTI IN CAMPO PER UNA CITTA' MULTICULTURALE 2005" l'idea di un "laboratorio permanente delle diversitŗ sul territorio" Ť alla base dell'iniziativa che si svolgerŗ a Roma dal 26 maggio al 1 luglio 2005 si svolgerŗ a Roma la Quattordicesima Edizione della manifestazione ďTUTTI IN CAMPO PER UNA CITTņ MULTICULTURALE Ė XIV EDIZIONEĒ, festa di sport, cultura e integrazione sociale. ... -> ... INIZIATIVE DI CITTADINANZA ATTIVA: - UNA CASA FAMIGLIA PER I BAMBINI DI BEGOMEL - vuoi partecipare al progetto per realizzare una casa famiglia per i Bambini di Begomel, a Minsk, Bielorussia, puoi contattarci a info@ilcavallobianco.it, ed inviare il tuo contributo al conto dell'Associazione Il Cavallo Bianco, C/C BANCARIO 23437/11 ABI 3002 CAB 05029 CIN Q. APPUNTAMENTI: Giovedž 23 giugno 2005, ore 21,00 - Happening Teatrale "PINOCCHIO NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE" Oratorio Parrocchia S. Stanislao - Via Rolando Vignali, 15 Roma (Cinecittŗ Est) .... -> ...

ARGOMENTI

[ Home Page ]


..: TUTTI IN CAMPO :..

Cittadinanza Attiva

L'Associazione

Impegno Civile e Impegno Sociale

Progetti

Handicap e Sessualità

IntegrAzione

Cultura

Scripta Manent - Pensieri e Parole

Teatro e dintorni

Sport ed espressività

I Bambini di Begoml

La rete

Rassegna Stampa

Testimonials







LOGIN
REDATTORI









Cooperativa TANDEM

immagine Rivista Animazione Sociale

Logo Caritas

locandina del film - il ronzio delle mosche - di Dario D'Ambrosi


Logo Disabili .com - oltre le barriere
Cittadinanza Attiva

"√ÉňÜ DI TUTTI IL PROBLEMA CHE STA FUORI DI CASA"

Augusto Battaglia. "Dateci i servizi"

"Il problema che io vedo oltre la soglia di casa mia, non è qualcosa che non mi appartiene, ma qualcosa di cui mi devo preoccupare".
Incontriamo Augusto Battaglia, deputato del Pds, mentre esce di casa. In mano una borsa e in braccio il figlio da portare di corsa all'asilo. Come ogni mattina in ritardo.

Che significato ha una manifestazione come quella organizzata dalla polisportiva De Rossi e dall'associazione volontari del Cavallo bianco alla costruzione di una società a misura d'uomo?

"Può dare un contributo importantissimo perchè sollecita la gente a far propri certi problemi. La soluzione dei problemi sociali è strettamente legata all'assunzione delle responsabilità da parte di ciascuno. Non possiamo continuare a teorizzare sui diritti delle persone senza considerare che l'attuazione di quei diritti è legata ai nostri comportamenti e quindi, sul piano politico e sociale, alla creazione di una maggiore comunicazione tra le persone.
"Nella societ√ɬ† metropolitana, la frammentazione sociale della famiglia porta ad un indebolimento delle relazioni forti. Non si pu√ɬ≤ pi√ɬĻ tornare alle relazioni tradizionali (la famiglia patriarcale non √ɬ® riproponibile nella civilt√ɬ† metropolitana) ma piccoli e forti legami parentali e territoriali possono essere ricreati attraverso una nuova politica dei servizi e l'impegno dei cittadini".

Quindi, a suo parere, la cultura dei servizi è sinonimo di cultura della diversità?

"Oggi, pi√ɬĻ che mai, devono coincidere. La citt√ɬ† √ɬ® il luogo delle diversit√ɬ†, in cui da qualche anno convivono nazionalit√ɬ† e colori diversi. Queste diversit√ɬ† possono essere una risorsa, ma anche un limite. Faccio un esempio: se la comunit√ɬ† nomade non riesce a comunicare con le altre comunit√ɬ† √ɬ® chiaro che tende a chiudersi, quindi ad essere un elemento diviso dal resto, che non riesce a comunicare.
Se invece c'è uno scambio c'è meno paura, meno sospetto, meno violenza, meno tensione. Per cui il rischio della città è quello di non riuscire a far comunicare le culture e le presenze diverse, di spezzarsi.
"Ciò non avviene se i servizi sono impostati nel senso di facilitare la comunicazione tra le diverse realtà nazionali, culturali e di vita: l'anziano con il giovane, l'adolescente e l'handicappato, l'handicappato con il minore?.

Qual √ɬ®, secondo lei, oggi a Roma il problema socialmente pi√ɬĻ urgente e quali potrebbero essere i rimedi?

"√ÉňÜ necessario affrontare le caratteristiche nuove del disagio sociale nelle grandi aree metropolitane, in cui qualsiasi situazione di disagio viene sempre vissuta in stato di solitudine e di povert√ɬ† di relazione umana e sociale. Come si affronta questo problema? Creando occasioni di socialit√ɬ†, di comunicazione, di aiuto e di solidariet√ɬ† reciproca".

G.S.
PAESE SERA, 20/21 giugno 1993, "speciale" su manifestazione "Tutti in campo"

top




Sito del progetto Humus
Intervento di Cooperazione Internazionale a favore delle Vittime di CHERNOBYL





www.vita.it - non profit online

IN BACHECA

cartolina di Natale

locandina spettacolo teatrale

locandina spettacolo teatrale

Protocollo d'intesa

PROTOCOLLO D'INTESA
Italia - Bielorussia


La Casa Famiglia

Accoglienza dei bambini di Begoml 27 maggio - 1 luglio 2005

Il progetto "UNA CASA FAMIGLIA" per i bambini di Begoml
C/C BANCARIO 23437/11 - ABI 3002 - CAB 05029 - CIN Q


Logo Fondazione PFIZER il progetto Ť stato realizzato con il contributo della FONDAZIONE PFIZER

Laboratorio Permanente

Laboratorio permanente delle diversitŗ sul territorio

Youth Action for Peace
Logo Pax Christi Roma
Logo Rivista Libera
Logo Rivista Mondialitŗ
Comunitŗ Exodus
Logo Gruppo Fonderia
Logo Comunitŗ di Sant Egidio
Logo L'Isola che non c'era
cartolina di Natale
auguri di Natale 2004
Bandiera della Pace
Logo Anno Europeo dei Disabili 2003

Logo di Cittadinanza ai disabili mentali in povertŗ